Home Viaggi di TerrafermaArchivio ETIOPIA Magia del Timkat

ETIOPIA Magia del Timkat

di TerraFerma
Viaggio in Etiopia

Un’immensa terra che offre un mosaico affascinante di colori, di città storiche, religioni ed etnie.

PARTENZA 11 gennaio

NOTTI 13

QUOTA 2.930 €

GUIDA Lorenzo Mazzoni

DIFFICOLTÀ 1

DISPONIBILITÀ SOLD OUT

PARTECIPANTI Max 12

VIAGGIO IN ETIOPIA

Viaggio in Etiopia. Attraverseremo grandiosi scenari naturali come l’altopiano centrale con le sue chiese rupestri.

ProgrammaQuoteDa sapereStorie

Day by day

1° Giorno 11 Gennaio  ITALIA - ADDIS ABEBA
Volo.
2° Giorno 12 Gennaio  ADDIS ABEBA
Arrivo ad Addis Abeba al mattino e formalizzazione dei visti d’ingresso. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere. Visita della città. Cena e pernottamento.
3° Giorno 13 Gennaio  ADDIS ABEBA - AXUM (volo interno)
Visita dell’antica e storica città di Axum (oltre 1.500 anni di storia), cuore della cristianità Etiopica. Della sua gloriosa storia rimangono notevoli testimonianze archeologiche e monumentali tra le quali il “Parco delle Steli”. Prosegue la visita della città ammirando i Bagni e il Palazzo della Regina di Saba, la necropoli del re Kaleb e del figlio Gebre Meskel.

Santa Maria di Sion

Si prosegue poi alla volta delle chiese, tra cui Santa Maria di Sion, costruita nel 1655 durante il regno di re Fasilidas sulle rovine della chiesa eretta nel IV secolo da re Ezana e distrutta dal cavaliere mussulmano Gragn. L’ingresso alla cappella è severamente interdetto a chiunque, fatta eccezione per il monaco custode, che ha il compito di sorvegliare l’Arca fino alla morte e si dice che celi l’urna in cui sono conservate le due tavole di pietra consegnate da Dio a Mosè sul Monte Sinai. In serata, cena e pernottamento in hotel.

4° Giorno 14 Gennaio  AXUM - YEHA - DEBRE DAMO - GHERALTA
Trasferimento da Axum a Gheralta. Lungo la strada ci fermeremo a Debre Damo e Yeha per poi arrivare nel Gheralta. A Debre Damo, i viaggiatori di sesso maschile potranno visitare uno dei più antichi monasteri del paese. Si trova in alto su una montagna a tavola; gli ultimi 15 metri devono essere saliti con l’ausilio di una corda. Nel frattempo le donne visiteranno il monastero posto ai piedi della montagna.

Yeha

A Yeha visiteremo il tempio (“Palazzo della Regina di Saba”) dal periodo pre-axumitico, costruito nel 5° secolo che contiene elementi provenienti dalla Arabia del Sud. Nel pomeriggio si raggiunge Hawzien. Cena e pernottamento in lodge gestito da italiani.

5° Giorno 15 Gennaio  CHIESE GHERALTA
Visita delle spettacolari chiese rupestri scavate a mano e situate nelle montagne del Tigray, tra cui Abuna Yemata Guh, Abraha Azba o Mariam Korkor. Molte di queste chiese sono accessibili solo attraverso un percorso abbastanza impegnativo ma spettacolare. Cena e pernottamento in lodge gestito da italiani.
6° Giorno 16 Gennaio  GHERALTA - LALIBELA (400 km)
La lunga giornata di trasferimento sarà una rivelazione continua di scorci spettacolari e improvvisi con soste panoramiche in quanto attraverseremo territori continuamente differenti fra loro attraverso una strada che sale e scende mantenendosi ad una quota di circa 2400 metri.

Lalibela

Giungeremo a Lalibela verso le ore del tramonto. Cena e pernottamento

7° Giorno 17 Gennaio  LALIBELA
Giornata interamente dedicata alla visita delle chiese di Lalibela, sicuramente uno dei posti più affascinanti dell’intero paese, non a torto definita l’ottava meraviglia del mondo. Lalibela è rimasta isolata a causa del difficile accesso che ne ha mantenuto intatta l’originalità e la bellezza. Cena e pernottamento
8° Giorno 18 Gennaio  LALIBELA - GONDAR(360 km)
Dopo colazione iniziamo il nostro viaggio che ci porta a Gondar, la seconda città più grande del paese e fino al 1855 capitale dell’Etiopia. A metà strada faremo una breve deviazione per visitare il villaggio Awra Amba, un paesino nella regione Amhara.

Awra Amba

La comunità è stata fondata nel 1980 da Zumra Nuru che fin dalla giovane età ha sostenuto gli ideali di uguaglianza dei diritti per uomini e donne, infatti il paese di Awra Amba è totalmente autogestito dalla sua popolazione. Proseguiremo poi per Gondar. Cena e pernottamento

9° Giorno 19 Gennaio  GONDAR
Mattina interamente dedicata alla visita di Gondar e delle sue bellezze. Gondar, fu sede degli Imperatori d’Etiopia nei sec. XVII -XVIII e di quell’epoca conserva i segni del suo passato imperiale nel recinto dei castelli; questi severi edifici del XVII° secolo costituirono una possente difesa contro i nemici musulmani.

Gondar

Gongar è anche chiamata la Camelot d’Africa, ma questa descrizione non rende giustizia alla città: Camelot è leggenda, Gondar è realtà. Nel pomeriggio iniziano i festeggiamenti del Timkat, la festa di battesimo per gli etiopi. Seguiremo la processione, seguendo il “tabot” fino al posto dove si svolgeranno i festeggiamenti più importanti. Cena e pernottamento.

10° Giorno 20 Gennaio  GONDAR TIMKAT
Oggi si festeggia il famoso Timkat, il battesimo di Gesù Cristo. A Gondar questa festività raggiunge l’apice della spettacolarità e fascino grazie al fiume di fedeli che si riversa nella città dell’arca.

Battesimo

Alle prime ore del mattino ci recheremo ai famosi bagni dove iniziano le celebrazioni per commemorare il battesimo di Gesù Cristo. Alla fine della messa vedremo il tuffo dei fedeli nell’acqua per rinnovare il loro battesimo. Nel pomeriggio seguiremo altre cerimonie e processioni in una città in festa. Cena e pernottamento

11° Giorno 21 Gennaio  MONTI DEI SIMIEN - FESTA SAN MICHELE
Al mattino proseguiamo il nostro viaggio verso nord attraverso gli altopiani etiopi fino alla porta del parco nazionale del Simien. Breve sosta a Debark, una cittadina di circa 30.000 abitanti posta a 2.800 metri di altitudine, dove effettueremo alcune formalità negli uffici dell’amministrazione del parco. Raggiungeremo poi il campo Sankaber per una spettacolare vista sulla impressionante catena montuosa.

Le scimmie Gelada

Qui incontreremo le scimmie Gelada, una specie di babbuino docile, che si riunisce fino a 100 esemplari per trascorrere la maggior parte del tempo a rosicchiare erba e radici. Dal bordo di un dirupo, osserveremo verso il basso su un’altissima cascata, mentre vari uccelli circolano nella termica della gola, tra cui avvoltoi, aquile e poiane.
A metà pomeriggio rientreremo a Gondar, per assistere all’ultima fase dei festeggiamenti di S. Michele. Cena e pernottamento

12° Giorno 22 Gennaio  GONDAR - BAHIR DAR(180 km)
Trasferimento verso Bahir Dar. Escursione in barca sul Lago Tana, alla scoperta dei monasteri eretti sulle varie isole.

Lago Tana

Il lago Tana, con i suoi 3600 chilometri quadrati è il più vasto lago etiope ed ha una forma grossolanamente cuoriforme con la vivace città di Bahr Dar posta nel punto più meridionale.
Nel corso dell’escursione in barca si potranno osservare diversi animali tra cui ippopotami e pellicani. Cena e pernottamento.

13° Giorno 23 Gennaio  BAHIR DAR - ADDIS ABEBA (volo interno)
Trasferimento all’aeroporto di Bahir Dar al mattino e volo per Addis Abeba. Trasferimento in hotel. Camera disponibile fino all’ora di trasferirsi in aeroporto. Chi vorrà potrà visitare un mercato e negozi per gli ultimi acquisti. Cena tipica etiope con musica e danza tradizionale. Trasferimento in aeroporto
14° Giorno 24 Gennaio  ADDIS ABEBA - ITALIA
Volo e arrivo a Milano. Fine del nostro viaggio in Etiopia.

Hotel previsti viaggio in Etiopia

ADDIS ABEBA Caravan Hotel
AXUM Yared Zema Hotel
HAWZIEN Gheralta Lodge
LALIBELA Lalibela Lodge
GONDAR AG Hotel
BAHR DAR Jacaranda Hotel

QUOTA BASE 2.930 €

include tasse aeree e assicurazione annullamento

Supplementi

Camera singola 180 €

QUOTA COMPRENDE

Volo Milano – Addis (incluso tasse aeree)
Voli domestici
Pernottamenti in camera doppia
Trasferimenti con vetture private
Pensione completa (inclusa una bevanda analcolica a pasto)
Entrate chiese, musei e parchi nazionali
Guide locali (obbligatorie) nelle singole destinazioni
Guida esperta Lorenzo Mazzoni
Assicurazione medico / bagaglio

QUOTA NON COMPRENDE

Assicurazione annullamento 47 euro
Visto consolare 50 euro (possibile ottenerlo online)
Bevande alcoliche
Mance per autista e guida consigliata 40 euro
Extra e spese personali

Penali di cancellazione

25% della quota di partecipazione fino a 90 gg di calendario prima della partenza
50% della quota di partecipazione da 89 a 60 gg di calendario prima della partenza
90% della quota di partecipazione da 59 a 30 gg di calendario prima della partenza
100% della quota di partecipazione dopo tali termini

Informazioni utili per un viaggio in Etiopia

Visti

Fornire scansione del passaporto. Il passaporto dovrà avere validità di minimo 6 mesi dalla data di rientro in Italia e 2 pagine libere affiancate. Il visto etiope viene rilasciato in aeroporto con pagamento di 50 dollari. Possibilità di ottenere visto online/e-visa: https://www.evisa.gov.et

Vaccinazioni

Al momento nessuna vaccinazione è obbligatoria per entrare in Etiopia. Consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla. Altri consigli di vaccinazioni di tutela sono: antitifica e anti epatite.

Medicine

Portare con sé tutte le medicine di uso personale, inoltre è sempre bene avere un analgesico comune, un antipiretico, antidiarroico tipo Dissenten, cerotti,disinfettante e una buona scorta di sali minerali in bustina.

Comunicazioni

La copertura per la rete cellulare è presente nelle maggiori città e in alcune zone remote ma non con continuità.

Fuso orario

La differenza con l’Italia è di +2 ore ( +1 quando in Italia è in vigore l’ora legale).

Valuta

In Etiopia ha corso legale il Birr. Non è necessario munirsi di Dollari USA se non per il visto d’ingresso. E’ possibile cambiare Euro in Birr in tutte le banche di Addis. Carte di credito non accettate. Munirsi di contante adeguate alle proprie esigenze.

Lingua

La nostra guida locale parla inglese.

Clima

Il clima, nei periodi dei nostri viaggi, è caldo umido. Ad Addis che si trova a 2.400 metri di altezza, le giornate sono tiepide e le notti fresche, man mano che ci si sposta verso Sud scendendo di quota, la temperatura aumenta fino a raggiungere picchi di 35 – 40 gradi nella piana dell’Omo. Sull’altopiano le temperature rimangono gradevoli di giorno e fresche di sera.

Trasferimenti

Spostamenti effettuati a bordo di jeep Land Cruiser 4×4 da 3 o 4 posti più l’autista, su strade asfaltate o sterrate. In caso di minigruppo verrà utilizzato un minivan 12 posti.

Cucina e bevande

La cucina tradizionale etiope è a base di carne di capra. Sicuramente il viaggio in Etiopia non sarà ricordato per l’ottima qualità del cibo anche se la ‘njera sarà per tutti una piacevole sorpresa. Disponibili anche molte verdure cotte, riso e carne di capra e di vitello. Buone le locali birre.

Voltaggio

La corrente in Etiopia è 220 volts. Si consiglia di munirsi di adattatore universale, anche se in molti hotel ci sono prese di tipo europeo e molto utile anche una torcia elettrica, in caso di black out.

Fotografia e video

Come in tutto il resto del mondo è vietato fotografare: aeroporti, ponti, installazioni militari e militari in divisa. Altri suggerimenti verranno via via forniti dalle nostre guide.

Mance

E’ buona norma lasciare la mancia per i servizi ricevuti dal nostro staff locale. Non esiste una quota fissa, consigliamo di lasciare al capo spedizione una mancia di 50 euro a persona a fine viaggio, sarà poi lui a suddividerla tra tutto il personale staff.

Donne frustate

Post correlati

Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per accedere all'informativa clicca sul pulsante "Info". Se sei d'accordo clicca sul pulsante "Accetto". Accetto Info